Centro internazionale di formazione sul cibo

Il progetto di un centro di Alta Specializzazione e Ricerca in Enogastronomia a Mantova appariva fantascienza nel 2013. Una stimolante idea sulla carta, che sembrava destinata a rimanere tale. L’elemento di più appeal, ma allo stesso tempo di maggiore timore, era il recupero di un’ala del complesso di Palazzo Ducale a Mantova, già pesantemente colpito dal terremoto del 2012. Solo un anno dopo e grazie alla tenacia del sovrintendente di Mantova Giovanna Paolozzi Strozzi è realtà.

O meglio, è stato fatto il primo importante passo. Infatti il 25 luglio 2014 è stata firmata la dichiarazione d’intenti per la creazione di un centro internazionale di formazione e ricerca universitaria per una nuova agricoltura sostenibile, per lo studio, il ripristino e il mantenimento delle diversità bio-culturali e per creare un approccio interdisciplinare attorno al cibo, coinvolgente le scienze sociali, quelle umane, le scienze biologiche e agrarie e le scienze e tecnologie alimentari.

 

Ad ospitare la firma della dichiarazione d’intenti la Regione Lombardia. Al tavolo erano presenti il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, l’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava, il vice sindaco di Mantova Espedito Rose, la vice presidente della Provincia e vice presidente del Distretto Culturale Regge dei Gonzaga Francesca Zaltieri, la Soprintendente per i Beni Storici di Mantova, Brescia e Cremona Giovanna Paolozzi Strozzi, il vice presidente della Camera di Commercio di Mantova Fabio Paloschi, la presidente di Slow Food Lombardia Enrica Agosti e il consigliere della Fondazione Università di Mantova Vittoriano Razzini.

La creazione di questo centro internazionale può rappresentare un volano per attivare varie iniziative destinate a valorizzare spazi attualmente non fruibili da un punto di vista storico- artistico, ma interessanti sotto il profilo della riqualificazione dell’intero complesso di Palazzo Ducale e dell’ampliamento dei servizi offerti ai visitatori e alla cittadinanza, con un evidente beneficio culturale, economico e sociale alla città di Mantova e al territorio mantovano. Da sottolineare anche il legame con Expo 2015 e con la necessità di estendere ai territori delle Province lombarde iniziative e progetti dell’esposizione universale.

Al via con il mese di Settembre 2014 il Comitato esecutivo per la definizione del progetto di fattibilità e della progetto di  fundraising per la realizzazione concreta del progetto.

cittaincanto.it
legonzagherie.com
Newsletter


Iscriviti tramite Facebook

...oppure inserisci i tuoi dati:


 
 
Confermo di aver letto l'informativa sulla privacydi accettarne le condizioni e di autorizzare il trattamento dei dati personali nel rispetto della legge 196/03 per dare seguito alla mia richiesta.