Centro conservazione preventiva e programmata

CANTIERI APERTI
Best practices nei processi di recupero e valorizzazione dei beni culturali storico-architettonici

Elena Froldi Paganini, coordinatore del Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga

 

Cantieri Aperti

 

Cantieri Aperti, ciclo di incontri a carattere storico-architettonico sviluppati attorno ai temi della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, può essere considerato il marchio di fabbrica del Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga.


L’iniziativa, nata nel 2013 per dare visibilità ai cantieri finanziati da Fondazione Cariplo e dai Comuni soci del Distretto, è cresciuta nell’ottica della condivisione e delle diffusione dei saperi. Il calendario 2014 è stato realizzato con il vicino Distretto Culturale Dominus dando così una visione complessiva dell’impegno collettivo e territoriale in materia di recupero e valorizzazione dei beni storico-architettonici.


Sono stati presentati interventi di recupero e valorizzazione quali: il Torrazzo di Commessaggio; le mura Gonzaghesche di Bozzolo; Palazzo del Podestà di Mantova; Casa Balilla e Palestra di Quistello; Chiesa Castello di San Martino dall’Argine; l’Abazia del Polirone di San Benedetto Po; Palazzo Ducale di Revere; il Castello Gonzaghesco di Redondesco; Palazzo Vescovile di Quingentole ed ultimo, ma non per importanza, l’intervento inerente le facciate di Palazzo Te.


L’obiettivo di Cantieri Aperti è ben più alto della semplice condivisione dei risultati raggiunti dall’esito degli interventi di recupero, Cantieri Aperti è diventato espressione del nuovo modus operandi che Fondazione Cariplo, le amministrazione comunali, gli organi proposti alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico, stanno mettendo in atto nel territorio mantovano. Un approccio sinergico, che attraverso le attività di valorizzazione, vede il coinvolgimento attivo di tutte le forze in campo, culturali ed economiche, che concepiscono gli interventi sui beni storico-architettonici come fonte ineguagliabile di conoscenza e di sviluppo per cittadini, professionisti ed imprese.


Per la realizzazione del ciclo di incontri il Distretto Culturale gonzaghesco collabora con gli altri Distretti Lombardi, con la Rete Imprese Gonzaga Heritage, con l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Mantova, con il Centro di Conservazione Preventiva e Programmata del Politecnico di Milano e con una rete di volontariato specializzato.


Nel mese di marzo il Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga, il Distretto Culturale Dominus e la Rete Imprese Gonzaga Heritage, hanno portato questa importante iniziativa al Salone del Restauro di Ferrara riscuotendo consenso e approvazione a scala nazionale per l’approccio innovativo e la capacità di lavoro congiunto. Gli eventi diffusi sul territorio che si configurano come best practices di processo per la valorizzazione dei beni culturali; la presenza a fiere di settore; le pubblicazioni; i saggi e la ricerca sui temi di intervento, sono attività quanto mai significative per far conoscere a un pubblico vasto e agli addetti ai lavori i nostri territori e le nostre architetture, ma soprattutto per dare evidenza del grande impegno che le Istituzioni locali ripongono nel processo di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale.


Cantieri Aperti non è più solo un’opportunità di promozione e formazione che il Distretto Culturale offre al territorio, ma è espressione di un percorso di condivisione di quei saperi ed obiettivi che sono alla base per il raggiungimento domani, di uno sviluppo economico alimentato dalla conoscenza.

I risultati dell’intera esperienza saranno riuniti in una prima pubblicazione scientifica che raccoglierà al suo interno saggi e immagini dei cantieri finanziati e delle attività di valorizzazione promosse, costituendo un prodotto concreto e duraturo a testimonianza di quanto realizzato fino ad oggi.

 

 

Cantieri Aperti partner

legonzagherie.com
Newsletter


Iscriviti tramite Facebook

...oppure inserisci i tuoi dati:


 
 
Confermo di aver letto l'informativa sulla privacydi accettarne le condizioni e di autorizzare il trattamento dei dati personali nel rispetto della legge 196/03 per dare seguito alla mia richiesta.